Come prepararsi ad una fiera

Fiere “digitalizzate”, la nuova frontiera del business face to face

L’ internazionalizzazione delle PMI è un processo molto importante e varia da azienda a azienda a seconda delle esigenze e delle necessità di ognuna, tuttavia le fiere internazionali possono essere considerate uno strumento strategico per tutti quegli imprenditori che intendono aprire la propria vendita all’estero.

Secondo i pareri degli esperti export di EGO International Group: “Non è semplice individuare la giusta fiera circa il settore e il prodotto di riferimento nei Paesi target prescelti per la propria espansione commerciale. Bisogna infatti affidarsi a un ufficio estero in outsourcing prima di cercare opportunità commerciali all’estero, come EGO ad esempio”.
Le fiere, gli eventi sono indubbiamente una vetrina per esporre e promuovere la qualità e l’eccellenza del “Made in Italy” in tutto il mondo: rappresentano grandi occasioni, non solo per venire in contatto con i principali buyer del settore, ma anche per valutare possibili competitor e capire come funziona o quali novità ci sono all’estero.

La domanda è la seguente: in un mondo sempre più digital, social e interattivo, la fiera – cioè un’opportunità di business face to face – non rischia di venire sostituito dalle molteplici possibilità del web?

E’ancora utile partecipare ad una fiera?

Gli eventi internazionali sono in effetti un una rete privilegiata per tutte quelle PMI che vogliono trovare accordi commerciali all’estero e richiedono investimenti limitati rispetto ai potenziali guadagni che ne potrebbero nascere.
Il digitale ha ormai sbancato in tutti i settori ma, se la paura che il web 3.0 possa sostituire l’occasione di conoscersi di persona ad eventi fieristici, appare almeno per il momento irrazionale, molti enti fieristici hanno cominciato ad avvicinarsi alle numerose offerte delle nuove applicazioni dedicate al business online.

Come commentano gli esperti web di EGO International Group, oggigiorno nascono un’infinità di apps che possono:
• Rendere più funzionante la vendita degli spazi;
• Gestire in modo più facile il “parco degli stand”;
• Rendere fruibili molti eventi fieristici specialmente attraverso Facebook, Twitter e LinkedIn.

Oggi grazie ai diversi sistemi di navigazione e ai device si può guidare i visitatori attraverso la fiera in modo virtuale, consentendo loro di avere un “filo diretto” e una comunicazione immediata con gli espositori.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...